Barattolone meringato con sorpresa

Avete presente Scandal? Quella serie fichissima prodotta da ABC che trasmettono su fox life?

scandal-abc

Beh sentite qui.

 

Qualche giorno fa, mentre ero a Los Angeles, ho preparato un trifle con la merigna da portare a casa di amici ammericani della mia famiglia ammericana.

barattolone

Ho preparato al volo 4 strati di golosa crema, meringa panna e frutti di bosco freschi grossi come palline da ping pong.

Uno di quei dolci che solitamente incontra i gusti di tutti, fresco ma super goloso da un cucchiaio tira l’altro.

Quello che mai avrei immaginato pero’ e’ che ada assaggiare questo dolce sarebbe stato anche lui Charlie “faccia da matto” nientepopodimenoche: il serial killer spietato e goloso ( anche nella serie lo vediamo sempre intento a mangiarsi qualche dolce/zozzata ammericana) direttamente da Scandal AKA la mia serie preferita in assoluto!

george

Io ADORO questo SHOW!!! Lo vedo dalla prima puntata, adoro la storia, i personaggi, gli incastri. Adoro i dialoghi serratissimi e il fatto che a volte e‘ tutto cosi’ intricate e complicato che mi devo vedere lo stesso episodio due volte di seguito per capirci qualcosa. Quello che odio nella maniera pu’ assoluta pero’ e’ il bivacco temporale infinito a cui sono sottoposta tra una stagione e l’altra. Mesi e mesi di stop in attesa che girino la serie successive e in attesa che qui in Italia di decidano a tradurla e a mandarla in onda. Mesi e mesi di agonia sapendo che in America e’ gia’ in onda, passati a evitare spoiler provenienti da twitter , instagram etc etc.

Certo basterebbe scaricare le puntate in versione originale.

Basterebbe.

Se solo fossi capace…

Sono due anni quindi che ogni volta che ho la possibilita’ di andare a Los Angeles devo assolutamente trovare il modo di guardarmi le nuove puntate che stanno mandando in onda per colmare queste attese infinite. Netflix e Hulu sono utili strumenti di recupero e se ti vedi3 o 4 puntate a notte c’e’ la possibilita’ che in una settimana riesca anche a recuperare tutta la stagione.

Ma quest’anno no, quest’anno non c’e’ stato verso di recuperare un bel niente. Episodi disponibili dal quinto in poi e basta….. amarezza e rassegnazione ed e’ finita li’.

Tutto questo preambolo per raccontare che inaspettatamente a casa di questi gentilissimi amici ad un certo punto si presenta lui a riaccompagnare a casa loro figlio, amico del figlio di lui e blab la bla.

Della serie che tu stai tranquillamente e chiaccherando e ti dicono: “non potete andare via adesso, dai che passa George cosi’ lo salutate. Lo conosci Scandal?”

Io “ Scandalllll????? OF COURSE! I LOVE IT!!!”

640px-The_Scream

A quell punto “ faccia da matta Veronica” ha messo su lo sguardo della serie:” finalmente dopo anni che vengo qui becco qualcuno di famoso”

Pero’ capiamoci. Non sono una di quelle groupie psicopatiche a caccia di autografi etc etc. Cosi’ giusto per spirito di partecipazione ho solo semplicemente pensato. “ti pare che in tutti questi anni non ho mai beccato qualcuno di famoso ( a parte la volta che ho incontrato il dottor Romano di ER al parcheggio del Target e quella volt ache ho beccato Hurley a fare colazione) e invece Vale mi chiama e mi dice che ha parcheggiato vicino a Sean Penn, portato I ragazzi dal pediatra con Michelle Pfifer, fatto la spesa con vattelappesca…

Tutto questo per dire che io questa foto proprio non la volevo fare.

E si vede

E’ la foto piu; brutta della storia delle foto (dopo quella del passaporto)

E’ orrida.

Ma ve la mostro ugualmente.

IMG_0584 ge

cea9a9b58b6a04300b14775521be4e5a

E a lui, beh, il dolce e’ piaciuto parecchio.

Peccato che sono dovuta ripartire il giorno dopo. Gia’ mi vedevo sul set di Scandal a occuparmi del catering e a friggere bombe alla crema..

Pero’ ha anche cercato di rendersi utile e darmi indicazioni su come hackerare netflix perche’ io potessi vedermi gli episodi dall”Italia

Forte, simpatico, e visto dal vivo direi anche…

… PER NULLA PSICOPATICO.

MA LA VERA NOTIZIA E’ CHE SCANDAL RINCOMINCIA

YES

DAL 30 GENNAIO!

CAN’T WAIT! O COME DIREBBE STELLA ;” NON HO L’ORA DI RIVEDERLO!!!”

Ora pero’ come faccio a farlo sapere a George?

8155ce71eafc7842bd31d143c56fc4f0

Ricetta per un barattolone di dolce multistrato per 20 persone

 

Per le meringhe

224 g zucchero semolato

224 g zucchero a velo

224 g di albumi

 

per la crema

500 g latte intero

4 tuorli

40 g di farina

1 stecca di vaniglia

90 g di zucchero semolato

1 lt di panna da montare

 

frutti di bosco

 

Procedimento

Per la meringa:

separare i tuorli dagli albumi e iniziare a montare gli albumi. Aggiungere a poco a poco lo zucchero semolato fino a quando il composto non sara’ compleatamente montato. Aggiungere mescolando con cautela anche lo zucchero a velo.

A questo punto formare le meringhe su delle teglie piatte ricoperte con la cartada forno.

Realizzare 4 dischi della stessa misura e poi delle meringhe piu’ piccole.

Cuocere in forno a 90/100 gradi per 2 ore e poi spegnere il forno e lasciare le meringhe all’interno fino al giorno dopo. SENZA APRIRE MAI IL FORNO.

 

Per la crema:

prelevare i semini della vaniglia con un coltello e metterli da parte. Mettere in infusione in frigorifero, la stecca di vaniglia nel latte e coprire con la carta pellicola.fare questa operazione possibilmente la sera prima.

 

Mescolare bene i tuorli con la meta’ dello zucchero e aggiungere i semini della vaniglia.

Mescolare bene anche la farina

 

Mettere a bollire il latte con la meta’ dello zucchero e quando bolle versarne una parte sulla crema dopo aver rimosso la stecca della vaniglia.

Mescolare bene e rimettere tutto a bollire sul fuoco per circa 5 minuti. Far raffreddare la crema velocemente steendendola all’interno di una pirofila bassa e coprirla con la pellicola a contatto.

Montare la panna e una volt ache la crema si sara’ raffreddata amalgamare meta’ della panna alla crema.

Comporre il dolce parttendo dal disco di meringa, aggiungendo poi la crema, i frutti di bosco e la panna. Guarnire con le meringhe piccole e conservare in friglo.

Le meringhe tendono ad ammorbidirsi a contatto con la crema, quindi componete il dolce poco prima di mangiarlo.

Buon assaggio e FELICE 2015 a tutti, io intanto vado un attimo a mettermi a dieta!

1bf6dd726726652772a138af96bc60ca

Trifle o Pavlova?

Avete presente la Pavlova di cui vi ho parlato qualche tempo fa?

Beh questo dolce mi ossessiona proprio, non so perche’ visto che alla fine non e’ nulla di strabiliante, ma a me piace proprio un sacco. In piu’ la fortuna di trovarsi in un posto in cui il frutto della passione non costa 16 euro al chilo, deve essere incoraggiata gustandone un po’ e rendendole onore con questo abbinamento.

Questa e’ una versione nel bicchiere, un test che ha trasformato un gioco in un photoshoot vero e proprio.

🙂

Roba seria, visto che sono anche salita sulla sedia per fare le foto. Capito si!

Non si dovrebbe dire, ma se la Pavlova vi riesce male, o vi esplode in forno, ricorrete all’escamotage del bicchiere per riparare al danno.

Ottima la presentazione e ottimo il gusto ovviamente!

Un cucchiaino di frutto della passione in cima al tutto e il gioco e’ fatto! Ogni riferimento al Trifle del 4 Luglio di Martha Stewart e’ puramente casuale!

Sunday Breakfast_Scones ai Mirtilli

Se domani mattina volete svegliare qualcuno di speciale con una colazione fragrante e profumata , vi consiglio di preparare questi Scones.

Ci vorra’ pochissimo tempo e avrete la casa invasa di un profumino degno di Nonna Papera e delle sue crostate alle cigliegie.

Ora vi spiego un po’ di che si tratta!

Il nome “scones” forse e’ un tantinello ostico, ma non fermatevi di fronte a questo piccolo dettaglio perche’ questi dolci sono buonissimi!

io li ho fatti con i mirtilli e sono venuti cosi:

Sono dei biscottoni teneri , non troppo dolci e non troppo grassi ( niente a che vedere con il solito cornetto)

profumano meravigliosamente e per la colazione sono ottimi!

preparate questi ingredienti

60 gr di burro che dovete lasciare ammorbidire dopo averlo fatto a tocchetti

280 gr di farina 00

50 gr zucchero

160 ml di panna liquida fresca

mezza bustina di lievito

sale

1 cestino di mirtilli

tenete bene a mente questi consigli e verranno super buoni

1- setacciate bene la farina ( cosi’ verranno piu’ soffici)

2-lavorate l’impasto solo lo stretto necessario per evitare che si induriscano

3-non usate troppa farina per stendere l’impasto

4- posizionate gli scones sulla teglia abbastanza vicini uno all’altro, lieviteranno meglio!

iniziate accendendo il forno a 220 gradi

poi mescolate zucchero, farina e lievito in una grande ciotola

ora aggiungete il burro , che deve essere bello morbido e lavorate l’impasto con le mani

poi aggiungete la panna liquida

otterrete un impasto bello appicicoso…

adesso create un solco al centro dell’impasto lavorandolo con le mani e metteteci i mirtilli

lavorate ancora l’impasto in modo che i mirtilli si distribuiscano bene

stendete della farina su un piano e con il mattarello stendete la pasta in modo che sia alta circa 5cm

con un tagliapasta, o con un coltello create dei tondi o dei triangoli e traferiteli su un ateglia foderata con della carta forno.

A questo punto spennellate la superfice degli scones con un po’ di panna liquida per renderli lucidi e poi spolverizzate dello zucchero di canna.

Infornate per circa 15 minuti!

Come per quasi tutti i dolci di questi tipo vi consiglio di aspettare che si raffreddino prima di mangiarli. Attendete fino a che non saranno solo leggermente tiepidi!

Se siete seriamente intenzionati a fare un assaggio da “professionisti” potete anche servirli spaccati in due con della marmellata e della panna montata. Questa versione, con la farcitura e’ piu’ che altro un suggerimento proposto dagli inglesi.Forse un po’ troppo considerando poi che loro gli Scones li mangiano per accompagnare il te’ delle 5…

Comunque

provate questi ai mirtilli e poi vi consiglio anche la versione con scaglie di cioccolata e noci tostate… magari questi li faccio la prossima volta!

If you want to wake someone special up tomorrow morning, with a special tasty and fragrant breakfast, I suggest you prepare these scones.

It’s gonna take no time and you will  have your house invaded with a smell so good even Nonna Papera will be proud!
Let me explain what is it about !

The name “scones” maybe it ‘just a bit confusing and “wierd”, but do not stop in front of that little detail because these are delicious!

I have them made with blueberries and they came  out this way:

soft, not too sweet and not too fat (nothing to do with the usual croissant)

wonderfully fragrant and are good for breakfast or tea time!

Prepare these ingredients

60 g of butter made into small chunks

280 g flour

50 g sugar

160 ml of fresh cream

half a packet of yeast

salt

1 basket of blueberries

Keep these tips in mind and you’ll do super good

1 – sift the flour (so the result will be soft)

2- work the dough only a little bit in order to avoid it from becoming too hard

3- do not use too much flour to roll out the dough

4 – place the scones on the baking sheet fairly close together they will raise more!

started turning on the oven to 220 degrees

then mix sugar, flour and yeast in a large bowl

now add the butter, which should be nice and soft, knead the dough with your hands

then add the cream

you’ll get a sticky dough …

Now create a hole at the center of the dough with your hands working it and put the blueberries in it

work again the dough so that the blueberries will be distributed correctly

Spread the flour on a plane and with a rolling pin, roll out the dough so that it is about 5cm high

with a pastry cutter or a knife  create rounds or triangles and then put those on a pan.

Now brush the surface of the scones with a little of cream to make them shiny and then sprinkle the sugar cane.

Bake for about 15 minutes!

As with almost all the sweets of this kind I recommend you to wait for those to cool down before eating. Wait until they are only slightly warm!

You can also serve the scones split in two with jam and whipped cream. This version, with the filling is  a suggestion proposed by the English. Maybe, a bit too much for me, i prefer them plain! Consider the scones for your breakfast or your tea time and enjoy them!