Bocconcini di brownie alle noci tra crema al pistacchio e chantilly alla vaniglia anche se il #foodselfie e’ ancora tutto da capire.

Oggi la piccola e’ a casa con me, 2 linee di febbre sospetta e allora niente centro estivo = niente giornata libera per lavorare.

Approfitto di un pisolino fortemente suggerito per scrivere una ricettina fatta da poco qui sul blog. Di ricette negli ultimi mese ne ho sperimentate parecchie, ho preparato diversi buffet per vari tipi di eventi e avrei voluto documentare molto meglio i piatti che mi sono venuti bene, ma come al solito poi, presa dalla frenesia del momento troppo spesso mi dimentico anche di fare una semplice foto. Il fatto che il mio Iphone sia spaccato dalla parte della fotocamera non aiuta anche se qualche giorno fa ho avuto un’illumincazione: posso usare la fotocamera sul davanti! Da allora ogni piatto diventa un “selfie”. Si perche’ se usare il telefono per scattare un selfie con faccia da fessa e’ piuttosto facile, utilizzarlo nella stessa modalita’ per ottenere un bello scatto di un piatto e’ tutt’altra storia!

Il telefono scivola nel piatto 9 volte su 10, con una mano sola non si puo’ tenere il telefono e spingere il bottone per scattare e poi la tremarella e’ in agguato. Risultato: piuttosto orribile, ma per questa volta ci accontantiamo!

Bocconcini di brownie alle noci tra crema al pistacchio e chantilly alla vaniglia

bicchierini

per il brownie

350 g di cioccolato fondente

250 g di burro

200 g di noci

250 g di zucchero di canna

3 uova

85 g di farina 00

1 cucchiaino di baking powder

fate sciogliere il cioccolato insieme al burro, nel frattempo montate le uova con lo zucchero, aggiungete la farina setacciata con il lievito e mescolate. Adesso aggiungete anche la cioccolata e le noci. Mescolate e spargete il composto in modo uniforme su una teglia o in uno stampo. Cuocete in forno a 170 gradi per 30 minuti circa, verificando la cottura. L’interno del dolce deve rimanere piuttosto umido.

per la chantilly alla vaniglia

500 gr di latte

1 cucchiaino di estratto puro di vaniglia

1 uovo

1 tuorlo

130 g di zucchero

40 g di farina 00

250 g di panna fresca

Mettete la vaniglia nel latte e portatelo a bollore con meta’ dello zucchero. In una ciotola amalgamate bene le uova all’altra meta’ dello zucchero, poi aggiungete la farina. Quando il latte bolle versatelo sulle uova e mescolate bene. Rimettete sul fuoco e fate cuocere. La crema dovra’ bollire per circa 5 minuti.

Montate la panna e quando la crema sara’ fredda amalgamatela delicatamente.

 

 

per la crema al pistacchio

500 g di latte

4 tuorli

130 g di zucchero

60 g di amido di mais

70 g di pasta di pistacchi

Portate il latte a bollore con meta’ dello zucchero. In una ciotola amalgamate bene le uova all’altra meta’ dello zucchero, poi aggiungete la farina. Quando il latte bolle versatelo sulle uova e mescolate bene. Rimettete sul foco e fate cuocere. La crema dovra’ bollire per circa 5 minuti. Amalgamate la pasta di pistacchi alla crema.

Prendete dei bicchierini o delle coppette e componete i dolcetti mettendo qualche cubetto di brownie e alternando le due creme, guarnite con mandorle a lamelle.

Caro Babbo Natale… ti ho lasciato un bocconcino di BROWNIE alle NOCI con della crema all’arancia…

Proprio ieri spiegavo alla quasi “treenne” che la notte di Natale bisognera’ lasciare uno spuntino al caro Babbo che passera’ a lasciare un regalo ( solo per i bambini quelli buoni pero’!).

4070ec06416e11e29b2522000a9f13d5_7

Lei mi continuava a fare domande per capire esattamente da dove sarebbe passato Babbo Natale, se avrebbe aperto la porta o se sarebbe passato dalla finestra.

“e poi vede Baguette? e poi “ove” lascia il regalo? E poi tu chiudi porta? ”

Fino a quando rassicurata dalla mia risposta positiva alla sua domanda ” mamma a te “pace” Babbo Natale?” ha deciso che era il momento di cambiare discorso.

Dopo qualche ora pero’ eccoci a parlare nuovamente della questione.

Peccato che sta volta in ballo non c’era il vecchietto dalla barba bianca, ma la sua controparte femminile: la Befana.

Ecco, per la Befana e’ stata mooolto piu’ complicata. Dopo quasi 40 minuti di “analisi” della questione ( “dove metti calza, “ove” mette regalo. “ove” passa, “ove” esce, lei poi vede me?, lei poi vede Baguette”); LE ho dovuto “fare” una TELEFONATA ( e che voi non ce l’avete il numero della Befana?) per dire che a noi proprio non interessava che lei passasse per casa nostra. Che a noi lei ” non piace” e che poteva passare direttamente da qualcun’altro.

Un po’ come con i venditori di enciclopedie di una volta. Comunicazioni interrotte prima ancora che iniziassero.

Da noi la Befana non passera’ e basta.

Che tocca fa’!

Io comunque ho pensato che al caro Babbo Natale lascero’ questo spuntino qui, sperando che apprezzi e che lasci qualcosa di interessante sotto l’albero ( proporrei per esempio la colonna della kitchen aid con forno vapore, abbattitore e macchina per il sottovuoto, che con 10.000 euro ti danno anche un po’ di resto)!!

IMG_1280browine_arancia copy per blog

Bocconcino di Brownie alle noci con crema all’arancia

Per il Brownie:

ingredienti per 4 porzioni:

175 gr di cioccolato fondente

100 gr di noci tritate

125 gr di burro

125 gr di zucchero

1,5 uova

40 gr di farina

Per la crema:

500 gr di succo di arancia filtrato

1 uovo

1 tuorlo

40 gr di farina di riso

110 gr di zucchero

Preparate il Brownie iniziando con lo sciogliere il burro e il cioccolato. Sbattete le uova con lo zucchero fino a quando diventano chiare. Unite il cioccolato, le noci e la farina e mescolate bene. Stendete l’impasto in una teglia foderata in modo che risulti alto circa 2 cm. Infornate per 30/35 min a 160 gradi.

Per la crema iniziate mettendo a bollire il succo e una parte dello zucchero.

Unite alla restante parte dello zucchero le uova e amalgamate bene. Cercate di non incorporare aria. Aggiungete la farina e continuate a mescolare.

Versate parte del succo, che avra’ gia’ preso bollore, sulle uova e amalgamate, poi riversate il tutto nella pentola con il rimanente succo e fate bollire per 5 min.

Fate raffreddare bene e poi mettere in frigorifero prima di servire.

Accompagnate il Brownie alla crema all’arancia!