Dolcetto al cioccolato con cremoso alle castagne e meringa e…buon inizio a tutti!

ad8ed1fc91379dfe8a50c75fc15a3580

Gennaio e’ tempo di buoni propositi, liste di obiettivi da raggiungere e diete disintossicanti, quindi io, nel mio tipico stile schizzofrenico ho deciso di alternare giorni stoici a base di succhi freschi di frutta e verdura (moooolta verdura) a momenti ipercalorici e attacchi irrefrenabili di fame e abbuffate di dolci.

Oggi e’ iniziato male. Sono, panico per le troppe cose da fare, e grossa crisi da calo di zuccheri. Ho deciso quindi di scrivere una ricetta di quelle TOP GOLOSE da tenere da parte per i moemnti di emergenza, per esorcizzare questo momento, e sopratutto per  fare altro ed evitare di andare a comprare 4 cornetti con la crema da mangiare ADESSO in rapida successione.

Poi sicuramente ci ritroveremo a discutere di cibi sani e leggeri, buoni popositi, e altre serieta’, ma non oggi. L’inizio dell’anno e’ gia’ abbastanza faticoso e mi mette piuttosto sotto pressione. Da una parte l’aspetto psicologico altamente provato dalle aspettative che mi autoimpongo ogni primo Gennaio poi a livello piu’ terra terra la fatica fisica nel rimettere la sveglia sempre alla stessa ora vista la riapertura delle scuole.

Quando mi sono diplomata, mi e’ sembrata una liberazione meravigliosa non dover alzarmi piu’ sempre alla stessa ora, poi all’universita’ il primo anno avevo i corsi dalle 14:00 in poi…una meraviglia. Al lavoro ho sempre avuto orari sballati, magari anche super alzatacce, ma solo per periodi circoscritti. Da quando sono alle prese con la campanella della “prima elementare” mi si e’ risvegliato il trauma infantile che avevo seppellito ed e’ tremendo. Inutile dirvi che siamo quasi sempre in ritardo…

Dolcetto al cioccolato con cremoso di castagne, cacao e rhum e meringa

cacao e castagnePer la preparazione del dolcetto

Ingredienti:

160 g di farina 00

16 g di baking powder ( possibilmente non usate il lievito gia’ mescolato con la vanillina)

200 g di zucchero

2 uova

150 g di latte

125 g di burro + 50 g di cioccolato fondente sciolto con il burro

50 g di cacao

1 pizzico di sale

Per la preparazione del dolcetto iniziate montando le uova con lo zucchero. Quando saranno spumose aggiungete il burro e il cioccolato. Continuate a mescolare con la frusta elettrica.

Aggiungete adesso il latte e poi mescolate con un cucchiaio.

Mescolate la farina con il lievito , il sale e il cacao. Setacciate tutto e aggiungete al composto quuesto mix mescolando con un cucchiaio o con una spatola.

Distribuite il composto negli stampi per muffin e cuocete a 180 gradi ( in forno caldo) per 20 minuti.

Per la preparazione del cremoso alle castagne

Ingredienti:

castagne 400 g

latte 1/2 bicchiere

zucchero 60 g

caca0 30 g

rhum 1/2 bicchierino

panna 250 ml

mascarpone 250 g

 

Lessate le castagne nel latte con lo zucchero poi aggiungete il rhum.

Frullate le castagne nel mixer aggiungendo anche il cacao.

Montate la panna e poi mescolate con il mascarpone.

Aggiungete il composto di castagne ( raffreddato)

Utilizzate un sac a poche o una spatola per decorare i dolcetti al cioccolato con il cremoso e poi decorate con una croccante meringa.

 

 

Annunci

“Macaron tu me provochi.. e io mo’ me te magno!!”

“E so’ SODDISFAZIONI !!”
ho finalmente fatto i Macarons….
e’ da tantissimo tempo che volevo provare a farli, ma pensavo che fosse una cosa complicatissima e inaccessibile…
poi sono stata “provocata” e quindi eccomi qui con i “primi di una lunga serie”
Beh
sono bellissimi e sono buonissimi.
Io li ho preparati usando la ricetta base e poi li ho farciti con la ganache al cioccolato.
ecco come sono ventuti:

ed ecco come potete fare se anche voi volete provare:

Come prima cosa dovete procurarvi della farina di mandorle.

Ce ne vorranno circa 40/50 grammi.

Mettete nel mix la farina di mandorle e fatela mescolare a 80 grammi di zucchero a velo.

Fermate il mixer ogni tanto e girate bene con una spatola in modo che il composto rimanga asciutto e non si inumidica troppo.

Nel frattempo montate a neve un albume e poi se volete aggiungete qualche goccia di colorante per rendere i dolcetti piu’ sfiziosi.
Quando l’albume e’ ben montato aggiungete 10 gr di zucchero e finite di montare a neve ben ferma.

Con una spatola morbida amalgamate il composto con l’albume alle farine e fate in modo che il composto non si smonti.
A questo punto prendete un saccapoche e riempitelo.

Su una teglia rivestita con della carta da forno create dei bottoni di impasto alti circa 7/8 mm e grandi poco piu’ di una moneta.

Lasciate riposare la teglia in un luogo caldo/secco per una ventina di minuti e poi informate a 160 gradi

Il forno ovviamente deve essere ben caldo .

Non scoraggiatevi dal look che avranno i vostri macaron prima della cottura.

Mentre saranno nel forno all’improvviso diventeranno bellissimi e soprattutto diventeranno uguali a quelli delle foto, o a quelli che acquistato già pronti.

Dopo 10 minuti di forno sarnno pronti.

Fateli raffreddare senza staccarli dalla teglia e intanto preparate la crema per la farcitura.

Potete anche scegliere di usare delle creme a base di frutta, delle marmellate o del caramello, ma io per questo primo tentativo ho voluto usare il cioccolato

che ci sta sempre bene.

Prendete 50 gr di cioccolato fondente di quello buono (io adoro quello NOVI) e mettetelo a fondere a bagnomaria aggiungendoci anche 110 ml di panna liquida FRESCA,

girate con una piccola frusta in modo che la crema risulti liscia e una volta pronta, aspettate che si raffreddi un po’.

Adesso siete pronti per farcire i macaron.

Prendete una parte del macaron e appoggiateci al centro un po’ di crema, poi chiudete con l’altra parte senza far strabordare la crema dai lati.
Appoggiate i macaron su un vassoio e poi metteteli in frigorifero.

Sono deliziosi e inutile dire che uno tira l’altro….

Con queste dosi ne verranno circa una ventina se vi atterrete  farli delle dimensioni che vi ho indicato.

Ve lo dico già da ora: 20 macarons non sono assolutamente abbastanza!

Non potete non provarlie già che ci siete fate dose doppia.

Ho deciso che riprovero’ presto a rifarli in altre varianti partendo da questo impasto originale, ne frattempo ho anche elaborato una variante MIA PERSONALE al cocco che devo ancora ottimizziare anche a livello di look, ma i primi tentativi fann ben sperare ! A breve vi proporro’ anche quella!

Food on a truck – episodio 1

Galleria

Questa galleria contiene 4 immagini.

A Dicembre dello scorso anno siamo stati a new york, bello bellissimo il periodo piu’ bello dell’anno per new york, sempre che vi piaccia il natale e tutto l’immaginario che si porta dietro ovviamente. Beh dal punto di vista gastronomico … Continua a leggere

Lamponi “mon amour”

Io AMO i LAMPONI,ogni estate, in montagna vado i cerca di questi frutti abbastanza difficili da scovare ( se non consideriamo quelli che rubo dalla pianta della vicina di casa) e

deliziosi per procacciare materia prima per dolci squisiti.

Quest’anno la caccia e’ stata pittosto povera e quindi non ho potuto fare proprio nulla di buono, ma visto che Roma e’ una città dalle mille risorse, ho comunque “rimediato” degli ottimi esemplari di materia prima!

Queste crostatine sono veramente deliziose, il dolce della crema alle mandorle e il contrasto con l’aspro dei lamponi si sposano perfetamente in un mix gustossimo e come per le ciliegie, alla fine finisce che una tira l’altra e non ci si ferma piu’.

La preparazione e’ un po’ piu’ complessa delle cose che ho proposto fino ad ora, ma non e’ niente di insuperabile e il risultato e’ anche molto sorprendete dal punto di vista del look

Iniziate preparando la base.

La pasta delle crostatine, in questo caso non e’ la pasta frolla, ma la pastà sablèe.

Questo preparato infatti risulta meno dolce e ha un guosto piu’ neutro in modo tale che vengano esaltati ancora di piu’ i sapori dei lamponi e delle creme. La pasta sablèe e’ molto friabile e affinche’ il risultato sia perfetto, va fatta riposare in frigorifero almeno mezz’ora

Per prepararla fate cosi’:

mescolate il burro (100 gr) e la farina (200 gr) a mano, poi fate una fontana al centro e aggiungete 20 gr di acqua, 20 gr di zucchero, un uovo e un pizzico di sale.

Impastate tutto incorporando bene gli ingredienti poi create una palla, avvolgetela con la  pellicola trasparente e fate riposare.

Mentre fate riposare la pasta sableèe nel frigorifero preparate la crema alle mandorle in questo modo:

Prendete 80 gr. di burro che avete precedentemente lasciato ammorbidire fuori dal frigorifero, poi lavoratelo ” a pomata”

Questo tipo di lavorazione serve per rendere il burro della consistenza, appunto di una pomata e si ottiene lavorando il burro in una ciotola con un cucchiaio di legno.

A questo punto aggiungete la farina di mandorle ( 85gr ) e lo zucchero a velo (85 gr). Mescolate bene e infine aggiungete l’uovo ( uno intero)

Come ultimissima cosa aggiungete anche 1 cucchiaio da te di maizena e 1 di rhum.

Dopo almeno mezz’ora di frigorifero, sia per la pasta sablèe che per la crema, iniziate  astendere la pasa con il mattarello e foderate degli stampini per le crostatine dopo averli imburrati.

Stendete la crema alle mandorle sulle crostatine  e infornate per 10/12 minuti a 220 gradi.

Una volta sfornate le crostatine , aspettate che si raffreddino per bene e poi guarnitele con i lamponi ( lavati e asciugati completamente) e alternateli sulla crostatine con la crema al mascarpone.

La crema al mascarpone la potete preparre sbattendo il rosso di un uovo con un cucchiaio di zucchero e poi aggiungendo 80 gr di mascarpone.

Utilizzate un saccapoche da pasticcere per mettere la crema sulla crostatine alternandola alla frutta.

Ho provato questa combinazione piu’ volte e il risultato e’ sempre ottimo.

La prima volta ci abbiamo lavorato in 2 , ma la ricetta e’ alla fine molto semplice. I passaggi sono parecchi perche’ ci sono 3 lavorazioni da fare, ma il gusto decisivo dei questi dolcetti nasce propro dalla combinazione di tutti gli elementi, quindi non scoraggiatevi e su, su…lavorare!!!

Ovviamente il look e’ garantito dai bellissimi scatti di Fra!