Quasi Natale, e intanto io cucino…

Manca poco a Natale, per quanto io sono psicopatica, per me manca poco a Natale anche il giorno di Santo Stefano. E se qui si festeggia Halloween e ogni altra ricorrenza possibile immaginabile, figuriamoci se non mi sembrava giusto dedicarmi un po’ proprio alla festa piu’ bella dell’anno!

In questi giorni sogno di trovarmi a New York perche’ li il Natale e’ scintillante e invadente e pervade ache i piu’ scettici. Sogno di trovarmi a Bryan Park, uno dei miei posti del cuore, a passeggiare e bere cioccolata calda mentre si passa tra le bancarelle affollate e profumate ( a parte quelle che svampano* di cannella) e la giostra con i cavalli retro’.

Che fa tanto retro’, ma che fa tanto Natale.

E allora visto che New York e’ lontana lontana che si fa’?

Ci si da da fare anche qui, per respirare aria di Natale a piu’ non posso anche adesso.

Io e Stella la mattina facciamo colazione con un sottofondo di Frank Sinatra che canta “Santa Clause is coming to town” gia’ da diversi giorni e lei che e’ ancora un po’ confusa proprio tutte le mattine mi chiede ” Mamma oggi e’ Natale???”

Questo Novembre poi per me e’ un mese pieno di iniziative, proprio in vista del Natale ho deciso di organizzare un Corso di realizzazione e decorazione di cupcakes Natalizi e ho finalmente finito di lavorare al mio nuovo sito su cui sto promuovento il mio progetto Celebreating a cui credo veramente tanto e sul quale potrete trovare anche tutte le informazioni sul corso.

La cucina e l’amore per il buon cibo e’ parte del mio DNA, l’anno scorso ho lavorato parecchio, ho fatto diversi corsi di cucina e di pasticceria, al Gambero Rosso con il mitico Chef Davide Mazza inaugurando il Primo Corso di personal Chef del Gambero e alla scuola le Chef Blanc con Giulia Steffanina, ho fatto un paio di corsi di sushi, un corso di cucina Thailandese a Bangkok e un Master di Pasticceria con la geniale Loretta Fanella, collaboro facendone parte con l’Associazione Italia Personal Chef da un anno  e sono pronta a fare i miei primi umili passi in questo nuovo mondo!

Qui sul blog ho inserito una nuova pagina del menu’ che si chiama PERSONAL CHEF perche’ questo e’ quello che mi impegno a fare.

Se vi piace quello che trovate sul sito potete seguire il blog relativo a Celebreating cliccando qui, troverete sempre aggiornamenti sugli eventi che faro’ e anche su altre future iniziative.

Potete seguire Celebreating anche sulla pagina Facebook , su Pinterest, su Twitter, su Instagram ( lo user name e’ : celebreating) e su Flickr!

Sto cercando di evitare di diventare una spammatrice antipatica ma mi farebbe veramente molto piacere se Celebreating crescesse come progetto e avesse il suo bel gruppo di fan e di supporter!

Dopotutto cosa c’e’ di meglio che stare insieme, divertirsi e mangiare bene?

Se avete voglia di orginare dei cupcakes decorati, biscottini, confezioni regalo con ogni tipo di golosita’ o se avete in mente di organizzare una bella cena a casa vostra, non esitate a contattarmi, possiamo decidere insieme i soggetti e i colori e scrivetemi anche se avete voglia di partecipare al corso!

Annunci

Raviolo al Pecorino con crema di Pere e Limone

Questa pasta fatta in casa al cacao, con la farcia al pecorino di cui vi ho gia’ parlato qui, mi ha ispirato anche questo secondo piatto!

volevo fare un qualcosa in cui in un primo piatto si ricreasse la classica combinazione di Pere e Pecorino.

Questo raviolo gigante e’ ripieno di una morbida crema a base di pecorino (la ricetta , come vi avevo gia’ detto e’ presa in prestito dallo Chef Davide Mazza) e il suo gusto salato/piccantino mi piaceva che si abbinaste al dolce delle pere e al sentore invece acido, del limone.

This home-made pasta with cocoa, with the filling of Pecorino cheese, which I have already described here, inspired me this second dish!I wanted to do something, in a first course, in which there could be recreated the classic combination of Pears and Pecorino.This giant ravioli is filled with a soft cream-based Pecorino stuffing (the recipe, as I had already said is borrowed by Chef David Mazza) and its salty / spicy taste is mixed gently to the sweet pears. Moreover the acid flavor of the lemon gives the dish a hint of freshness that match perfectly!

Cappellacci al cacao e pecorino con fagioli cannellini

Fare la pasta fatta in casa da sempre una certa soddisfazione.

Fare dei tortelli che siano anche perfetti e’ un po’ un’ altra storia, ma ci stiamo arrivando.

Piano.

nel frattempo i miei sono dei cappell “acci ” , un po’ rustici, ma sono farciti con una gustosissima farcia al pecorino.

La ricetta della farcia e’ stata gentilmente condivisa dallo Chef Davide Mazza e io ho deciso di  provare ad aggiungere anche un po’ di miele per contrastare il gusto un po’ amarognolo dell’impasto.

Il piatto e’ stato realizzato poi aggiungendo una crema di fagioli cannellini, pomodoro, bietina e Parmigiano Reggiano con pinoli tostati.

La pasta e’ speciale perche’ e’ al cacao e questo le da un “carattere” deciso. La farcia ha un gusto intenso e il condimento e’ delicato, ma saporito allo stesso tempo.

Making homemade pasta gives always a certain satisfaction.

Making ravioli which are also perfect and is a little different story, but we’re getting there.

Slowly.

In the meantime, my Cappellacci are  a little rustic froma look point of view, but they are stuffed with a great testing stuffing with pecorino cheese.

The recipe for stuffing was kindly shared by Chef David Mazza and I decided to try it adding a little honey to contrast the bitter flavor of the dough.

The dish was served  ​​by adding a cream of white beans, tomato, Parmesan cheese and bietina with toasted pine nuts.

The pasta is special because it has bitter cocoa in it but this gives it a strong  interesting flavor. The stuffing has an intense flavor and the seasoning, is mild enough not to overlap the cheesy stuffing but tasty at the same time.