Live from khao lak: pollo con curry verde e latte di cocco – gaeng kheaw wahn gai

Ci sono delle cose troppo belle e troppo buone che DEVONO essere condivise subito! Questa e’ la ricetta del pollo al curry verde in latte di cocco che ho imparato a fare 10 minuti fa nel posto piu’ meraviglioso sulla terra dopo Disneyland ( che in realta’ rimane il posto piu’ “felice” sulla faccia della terra). L’executive chef Mr Pansuwan mi ha spiegato che qui in Thailandia ci sono delle melanzane speciali che sono particolarmente adatte a questo piatto. Sono croccanti e amarognole. Alcune grandi come un mandarino, altre piccole e verdi come delle biglie. Sono l’anello di congiungione perfetto tra tutti gli ingledienti del piatto, tra il dolce delo zucchero di canna, il salato e lo “spicy” del curry paste e la morbidezza del latte di cocco, uno degli ingredienti piu’ ricorrenti di questa cucina.

Image

il piatto si  prepara cosi:

come ingredienti vi serviranno

1 cucchiaio di pasta di curry verde

1 tazza di latte di cocco

120 gr di petto di pollo a pezzetti

10 grammi di peperoncini rossi che vanno aperti, gli vanno tolti i semi e vanno fatti a pezzi ( in questo modo non risulteranno troppo piccanti

5 gr di kaffir lime leaves

5 gr di basilico thai

50 gr di melanzana ( chiaramente sara’ difficile trovare le stesse che hanno loro qui

1 cucchiaio di zucchero di palma ( e’ simile al miele come sapore ma un po’ meno dolce)

1 cucchiaione di olio di semi di noccioline

1 cucchiaio di salsa di pesce

mezza tazza di brodo di pollo

il piatto si prepara in pochi minuti e vi garantisco che ha un gusto e un profumo in grado di spegnere qualsiasi raffreddore di fine inverno.

In un tegame mettete a scaldare l’olio, aggiungete un cucchiaio e mezzo di pasta di curry e quando l’olio inizia a sfrigolare aggiungete anche le foglie di kaffir lime e il pollo. Fate rolosare il pollo poi aggiungete il brodo, le melanzane a cubetti, il latte di cocco e un altro mestolo di brodo.

Appena le melanzane saranno intenerite aggiungete la salsa di pesce e lo zucchero.

Dopo pochi minuti il piatto sara’ pronto, ottimo da assaggiare accompagnato da del riso thai jasmine al vapore.

Ottimo il piatto, terribile l’applicazione di wordpress per il cellulare! Spero che l’articolo sia comprensibile!

 

 

 

 

 

Annunci

Ecco come preparo i Noodles Giapponesi di Konjac: chi l’ha detto che la pasta fa ingrassare?

Qualche giorno fa la mia amica Stefy mi ha chiesto di prepararle un piatto proteico con i suoi Noodles Dukan Approved a base di konjac.

Ovviamente la cosa mi ha subito incuriosito e anche a seguito del primo piatto Dukan che ho postato qualche giorno fa, ho voluto subito sperimentare questo nuovo ingrediente.

Questi noodles sono leggeri e trasparenti e sono composti al 96% da acqua e al 4& da fibra solubile di glucomannano che e’ anche utilizzato come integratore alimentare nelle diete ipocaloriche poiche’ ha la capacita’ di ridurre la fame e favorire la riduzione del colesterolo.

Sono molto viscidi e mollicci ma il gusto, combinato con qualche ingrediente interessante non e’ niente male. Per chi e’ consuma di consueto cibi asiatici sara’ molto gradevole e simile al gusto e alla consistenza dei noodles di soia.

la ricetta che ho realizzato con questi Noodles di Konjac e’questa:

Konjac Noodel al curry verde, verdure miste e mazzancolle

Prendete una zucchina e affettatela sottile con il pelapatate, fate lo stesso per la carota e tagliate invece a rondelle il porro.

Pulite le mazzancolle e mettete in un pentolino i carapaci e tostateli senza aggiungere altro, poi aggiungete acqua ghiacciata, cipolla a pezzetti, un gambo di sedano a pezzetti e fate sobbollire per 15 minuti.

Utilizzate un po’ del brodo di pesce ( filtrato) per far stufare le verdure in un wok o in una pentola antiaderente, aggiungete mezzo cucchiaino da te di Curry Paste che vi ho spiegato come si fa qui.

Fare stufare le verdure e poi sfumatele con un cucchiaio di soya Giapponese ( io la preferisco a quella cinese, ma potete utilizzare anche quella)

A parte preparate un uovo strapazzato e aggiugetelo alle verdure. Ora aggiungete le mazzancolle e fatele saltare insieme all’uovo e alle verdure qualche minuto ( non troppo senno’ diventeranno dure e stopacciose)

Ora aggiungete i Noodles e fateli saltare insieme al condimento un paio di minuti.

Servite e gustate mentre sono ben caldi!

Konjac noodel with green curry paste, mixed vegetables and shrimps.

Take a zucchini and slice it thin with a potato peeler, do the same for the carrots. take the  leek and cut it very tiny.

Clean the prawns and  toast the shells in a pan without anything more, then add icy water, add also a chopped onion, a stalk of celery already cut into small pieces and simmer for 15 minutes.

Use a little ‘of the fish broth (filtered) to braise the vegetables in a wok or a nonstick pan, add half a teaspoon of curry pastes that I have already explained how to prepare it here.

Simmer the vegetables and then add a tablespoon of Japanese soy sauce (I prefer it to the Chinese version)

Separately prepare a scrambled egg and then add it to the vegetables. Now add the prawns and sauté them with the egg and the vegetables for a few minutes (not too much or they will become hard and overcooked)

Now add the noodles and stir for a couple of minutes.

Serve the noodles very hot and enjoy!

Waiting for XMAS in London_the best thai dinner!

Quale e’ il modo migliore per inaugurare un bel viaggietto di 4 giorni a Londra?
Beh
una bella cena nel mio ristorante Thailandese europeo preferito…direi!

Una domanda che mi frullava per la testa prima di prendere il volo che mi avrebbe portato nella capitale Inglese era:” Ma quanti pasti e in quanti ristoranti si puo’ andare a mangiare in 4 giorni”?
Beh, devo dire che potendo ormai fare un bilancio la risposta piu’ corretta e’: TROPPI, decisamente TROPPI!

Tanto per non smentirsi infatti questi ultimi 4 gg sono stati all’insegna della cucina,

della buona cucina direi!

Mancando ormai solo 11 serate alle abbuffate di Natale, vi farei volentieri preparare lo stomaco con qualche piattino appetitoso tra quelli che ho avuto la fortuna di poter provare a Londra negli scorsi giorni…

Metti che arrivi in ritardo per la prenotazione anche se stavi a 10 metri dal ristorante e metti che i tuoi secondi contati sono tutti in mano al commesso di Gap che e’ cosi’ lento che mentre ti fa il conto delle 3, 7, 15, 30 cosette che hai comprato potresti farti 10 piani a piendi in salita, metti che ti catapulti nel ristorante e che ti butti a pesce su quelle fantastiche sfoglie di gamberi piccantine e che per mandarle giu’ “ti spari” un bell’ litchi Sling, beh… ecco che hai tutte le carte in regola per goderti un ottima cenetta in “allegria” da PATARA a 2 metri 2, dal magico mondo di lucine natalizie di Regent Street.

Questo ristorantino, in una via laterale dell’affollatissimo viale di Regent street, l’abbiamo scoperto 5 anni fa per puro caso e da allor mi sono trovata a consigliarlo a chiunque stesse per fare un giro a Londra. E’ un posto molto curato e accogliente, luci soffuse e personale gentilissimo…

io tra l’altro un Thailandese scortese ancora lo devo trovare…

La cena e’ iniziata con 2 ottimi antipasti:

miang guaytiew
เมี่ยงก๋วยเตี๋ยว ไส้กุ้ง – เนื้อปู – เป็ด

Assorted rice paper rolls with prawns, crabmeat and five spiced duck with lime and chilli sauce

e  satay trio
สะเต๊ะไก่-กุ้ง-เนื้อ
 

A combination of chicken, prawn and beef satays

mmm che buoni, devo assolutamente provare a fare la marinatura dei satay a casa e anche la salsa alle noccioline!

Poi come potrebbe mancare la meravigliosa

tom kha gai
ต้มข่าไก
Chicken coconut galangal soup with mushrooms

la zuppa piu’ profumata e deliziosa in tutto l’universo! Decisamente uno dei miei piatti preferiti!

e poi degli ottimi senjan pad thai
เส้นจันทน์ผัดไทยกุ้ง

Thai style fried rice noodles with king prawns

Noodles alla thailandese con noccioline gamberoni TIGER, verdurine, tamarindo …

A questo punto i sapori si fanno piu’ decisi e passiamo ad un trittico meravoglioso di thai curri, tutto ovviamente a base di latte di cocco

gang kari
แกงกะหรี่แกะ
Yellow coconut curry with New Zealand lamb, new potatoes and baby onions

gang kua goong
แกงคั่วกุ้ง

Prawns in kaffir lime turmeric scented coconut curry with betelnut leaves

Certo, queste foto sgranate e buie non sono proprio degne di tutte queste meraviglie, quindi propongo di passare da quelle parti e provare di persona…per tutti i viaggiatori in ascolto ripeto: PA TA RA….

su Regent street , andando verso Picadilly Circus girate a destra nella stradina dopo l’APPLE STORE!

e  kŏr hâi jà-rern aa-hăan!

il WOK e le verdure “Stir Fried”

Ma voi ce l’avete un WOK??
Beh il WOK e’ fichissimo! Certo servirebbe il fornello adatto, quello concavo che permette di spargere bene il calore su tutti i lati del tegame, ma comunque vale la pena comprarne uno.

 Se vi piace la cucina dal gusto orientale vi consiglio di fare questo acquisto e di iniziare a sperimentare. Senza voler per forza iniziare da piatti complessi potete dare un’occhiata a questo video di Jamie Oliver che in due minuti da quelle 2 o 3 dritte che fi faranno capire l’approccio a questo tipo di cucina.


Io per iniziare vi presento questo piatto di verdure che si prepara in un attimo, ma che e’ molto gustoso e poi che puo’ servire di ispirazione per iniziare da qui e sperimentare con mille altri ingredienti.

Tagliate a cubetti 4 zuchine romane, una manciata di pomodorini cigliegia, 2 scalogni

Mettete il wok sul fuoco e fatelo scaldare ben bene.

Aggiungete dell’olio di semi di sesamo ( l’olio di semi piuttosto che quello di oliva garantisce al 100% il gusto tipico dei piatti orientali. Se invece, da buoni Italiani, tollerate solo l’olio d’oliva , usate pure quello!)

fate soffriggere gli scalogni e aggiungete mezzo cucchiaino di ‘Shrimp Paste” ovvero pasta di gamberi ( altro tipico ingrediente asiatico che potete reperire dalle parti di Piazza Vittorio ovvero la Chinatown Romana!)

Se non aveto lo Shrimp Paste, lasciate perdere e procedere “tuffando” nell’olio e nello scalogno i pomodorini e dopo un paio di minuti anche le zucchine.

Questo piatto si prepara in pochi minuti, le zucchine vanno fatte rosolare da tutte le parti, quindi giratele spesso e come si usa in oriente, le verdure vanno servite “croccanti” quindi non cuocetele troppo!

A meta’cottura aggiungete la salsa di soia ( dosatela secondo il vostro gusto) o utilizzate un po’ di Fish Sauce ( anche questa reperibile dalle parti di Piazza Vittorio)

Servite le verdure ben calde accompagnate da del riso basmati o dal del riso thai Jasmine cotto al vapore!

Have you got a wok?
Well the wok is really cool! Obviously it would be better to have the appropriate  stove, the concave one that allows the fire to spread the heat well on all sides of the pan, but  even with a regular stove it is still worth to buy one.
If you like oriental cooking I recommend you  this purchase to start experimenting. Without  necessarily start from complex dishes you can look at this video of Jamie Oliver who in two minutes, shows the approach to this type of cuisine.
I am going to  introduce you this vegetable dish as a start. It can be  prepared in an instant, and it is very tasty . Moreover it can  serve as inspiration to start from  here and develop experiments with many other ingredients.
Dice 4 Roman Zucchini, a handful of cherry tomatoes and 2 fresh shallotsPut the wok on the stove and let it heat thoroughly.

Add sesame seed oil (seed oil rather than olive oil guarantees 100% the typical taste of oriental dishes. If, being a  good Italian, you tolerate only the olive oil, used that as well!)

fry the shallots and add half a teaspoon of ‘Shrimp Pasta “(a typical Asian ingredient you can find somewhere near Piazza Vittorio aka the Roman Chinatown!)

If you do not have the Shrimp Pasta, forget it and procede “diving” the  tomatoes in the oil with the shallots and after a few minutes  add even the zucchini.

This dish is prepared in a few minutes, the zucchini should be browned on all sides,  the vegetables should be served “crispy”so do not cook them too much!

Almost when the zucchini are ready, add the soy sauce (do it according to your taste) or use a little’Fish Sauce (also available in shops around Piazza Vittorio)

Serve the hot vegetables accompanied by basmati rice or Thai Jasmine rice steamed and still hot!