Stracotto al Barolo. Certe cose non si cambiano.

Quando si possiede una pentola speciale, si tiene con cura, si pulisce ben bene, si mette da parte con attenzione dopo il suo utilizzo e si fa in modo che duri per sempre. Questo e’ l’unico destino che posso augurarmi per la super pentola a cottura lenta di mio papa’.
Lui e’un tipo ” al passo con i tempi” e’ sempre stato quello che comprava la novita’, quello che a 6 anni mi spediva fuori dalla dogana dell’aeroporto con una videocamera ultimo modello comprata a Singapore infilata di nascosto in uno zanio di scuola di Garfield. Quello che il computer ce lo dovevamo assolutamente avere, e prima ancora si doveva avere il MINITEL ( non so se avete presente quale aggegio inutile e infernale fosse quello). Sempre stato attento a upgradare il pc, a comprare la macchinetta fotografica digitale quando in giro se ne vedevano ancora poche etc etc. Ed e’ stato uno dei primi ad accaparrarsi questa meraviglia di pentola elettrica per lunghe cotture con cui ha spesso preparato cosette DELIZIOSE.

Domenica, per non farci perdere l’abitudine ecco sfornato ( si fa per dire)

un fantastico STRACOTTO DI MANZO AL BAROLO

Il procedimento e’ questo, ma vi scrivero’ una ricetta di quelle senza dosi, da fare un po’ alla ” come ve pare” : si prende il manzo e si mette a marinare con cipolla, sedano, carota, alloro, cannella, chiodi di garofano, e un litro di Barolo per circa 6 ore ( tutto coperto con carta pellicola e in frigorifero). Poi si asciuga un po’ la carne e si fa rosolare in pentola con un po’ d’olio da tutte le parti. Si aggiunge la marinatura e mentre la carne si mette da parte, si fa ritirare la marinatura di due terzi circa. A questo punto si mette carne e marinatura nello slow cooker ( nel pentolone) e si accende.  Dopo circa 12 ore ecco pronto un piattino da un gusto meravoglioso. Una veloce guarnizione con del melograno, che con la sua croccantezza e acidita’ ci stava proprio bene ed ecco il piatto pronto. La carne tenera, si scioglie in bocca e gli aromi e i condimenti, che sono stati lentamente assorbiti dal Manzo rendono il tutto delicato e gustoso allo stesso tempo.

E allora buona lenta cottura a tutti!

 

One thought on “Stracotto al Barolo. Certe cose non si cambiano.

  1. Ho sempre saputo che Riccardo e’ un uomo di mondo e soprattutto un ottimo cuoco….e come si dice…buon sangue non mente!!🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...