Tra bimbi piccoli e torte grandi

Alla fiera delle frasi fatte e delle cose scontate “i figli crescono sempre troppo in fretta” ma soprattutto ” ogni scarrafone e’ bello a mamma sua”. E oggi e’ in onore di questa frase che scrivo questo post. Il mio ” scarrafone”  infatti e talmente bello e grande ormai che dal prossimo settembre lascera’ le mura confortanti e confortevoli dell’asilo nido e delle suoi due angeli cistodi Silvia e Noemi per entrare alla scuola martena. Una nanerottola in mezzo ad altri 26 tra cui quelli ” grandi” di ben 4 e 5 anni!

Io un po’ me la faccio sotto anche se credo che lei sapra’ come difendersi, o almeno lo spero. L’emozione piu’ grande pero’ sara’ quella di vederla apprendere da loro, quella di capire come rispondera’ ai mille nuovi stimoli che le si presenteranno davanti e sperare che non torni a casa con troppi ” mozzichi” per dirlo proprio alla romana.

Per festeggiare un pochino i bimbi che con lei hanno condiviso il percorso dell’asilo Nido ma soprattutto per dire grazie alle ragazze ho voluto fare questa torta qui:

E’ stato bellissimo vedere come i bimbi si siano buttati letteralmente per accaparrarsi le decorazioni e mi ha fatto molto piacere sapere che anche se la torta era stata concepita per un “pubblico” assolutamente di ultraminori ( quindi base di un semplicissimo ciambellone e farcitura con mousse alla banana e fragola) e’ comunque piacuta anche ai piu’ grandi

Grazie ancora a Silvia e Noemi per la passione che hanno dimostrato, l’affetto e l’attenzione!

Grazie per averla fatta cantare, ballare, dipingere inzaccherare, sorridere e piangere con voi e per aver stimolato la sua indipendenza e la sua voglia di scoprire e curiosare nel mondo.Mi spiace se rovinero’ il lavoro che avete fatto fino ad ora non avendo il fegato di togliere i ciucci a Stella! Prometto che rimediero’ al piu presto, ma adesso non ce la faccio proprio!

Vi rassicuro pero’ dicendovi che anche per noi ” il cento invece c’e’ ” e faremo in modo che ci sara’ sempre”.

Grazie a Sabina per aver preparato gli ottimi pranzetti che Stella ha sempre mangiato volentieri compreso lo sformato di pesce che per me e’ un mistero infinito e “last but not least” grazie a Anna e Alessio perche’ ce la mettono tutta per cercare di fare “bene” sempre anche quando questo paese si mette di traverso e rende tutto molto piu’ complicato!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...