Sarde in Saor e il Compleanno e’ servito!

Sabato era una bella giornata,

sole

una leggerissima arietta frizzante.

La giornata calda e invitante adattissima per inaugurare la stagione marittima.

E quale attivita’ sarebbe stata piu’ adatta se non una bella capatina al mare?

e invece no, invece io mi trovavo di fronte a una bella padellata di Sarde in Saor!

E certo! Perche’ non mettersi alle 9 di mattina sul wok a farsi venire la prima abbronzatura grazie agli effluvi dell’olio bollente?

A parte gli scherzi questa e’ stata una richiesta di mio papa’ che avrebbe compiuto gli anni l’indomani e non si poteva proprio dire di no!

Poi per forza di cose questo piatto deve essere preparato almeno un giorno prima quindi ecco qua!

Magari non e’ proprio la stagione adatta, ma il pesce azzurro va sempre sponsorizzato e per evitare di fare cavolate io ho seguito la ricetta de ” Il Cucchiaio D’Argento”. Un classicone che non poteva farmi sbagliare!

Eccola qui:

Comprate delle belle sarde fresche, io ne ho prese 1 kg

lavatele, pulitele, togliete testa e lisca e mettetele ad asciugare su un panno pulito o su della carta assorbente

Preparate ora una bella padella per friggere, io uso sempre il wok

Mentre l’olio si scalda infarinate bene le sarde e poi

quando l’olio sara’ a temperatura scolate velocemente con l’aiuto del passino la farina in eccesso prima di immergere il pesce nell’olio.

Friggete tutte le sarde e mettele sulla carta assorbente per far asciugare l’olio di troppo.

Questi pesciolini friggono veramente in un attimo quindi attenzione a non tenerli troppo nell’olio.

Ora affettate in modo molto sottile 6 cipolle rosse di tropea e fatele appassire dolcemente con un po’ di olio d’oliva.

quando saranno ben cotte sfumatele con 6 cucchiai di aceto rosso e poi, a cottura ultimata salate e aggiungete del pepe nero in grani.

Se volete potete anche aggiungere una manciata di uvetta e una manciata di pinoli.

Prendete ora un piatto e fate un primo strato di cipolle, poi disponete sopra le sarde, poi di nuovo le cipolle,

Il piatto e’ pronto, ma e’ importante che riposi 24 ore.

3 thoughts on “Sarde in Saor e il Compleanno e’ servito!

  1. Che meraviglia! Un vero e proprio piatto veneziano…anzi IL PIATTO veneziano per eccellenza! Io ho avuto la fortuna di assaggiarlo diverse volte preparato da veneziani doc e devo dire che anche se non amo molto le sarde e’ buonissimo….peccato aver mancato questa versione della nostra super cuoca😦 sono sicura che fosse squisito! Per me poi e’ un piatto speciale perche’ mi ricorda una fantastica festa del redentore nel 2009, quando abbiamo preparato una “carrettata” di sarde in saor nell casa ECLT a Venezia per tipo 30 persone….ovviamente un caldo bestiale (redentor e’ il terzo sabato di luglio), tutti che puzzavano di fritto, e che piangevano come fontane per affettare le cipolle…ma alla fine abbiamo mangiato e bevuto come solo i veneti sanno fare (!!!) sull’altana e poi a vedere i fuochi a piazza s.marco…..serata indimenticabile anche se alla fine avevo un po’ di acidita’ di stomaco🙂
    Quindi per un week end indimenticabile consiglio di passare a Venezia al Redentore e gustare una cena tipica a base di sarde….se mangiate per strada tra le calli e le barche ancora meglio! E la cosa migliore sapete qual e’ ? L’unico rischio che si corre e’ finire in canale….

  2. Anche Io ero presente, e posso confermare tutto quello che dice stefy, in particolar modo l’acidità di stomaco…abituata alle sue verdurine….:-)!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...