Risotto ai porri e radicchio con gamberi sfumati al Porto e mantecatura aromatizzata alla mentuccia.

A 5 mesi di distanza dal Risotto Rock, torno a proporre un risottino che penso sia molto interessante.
In questi 5 mesi sono cambiate molte cose e in questo caso specifico vi interessera’ soprattutto sapere che e’ cambiato il mio modo di fare il ristotto! Non per mia specifica volonta’ direi, ma piuttosto perche’ ho capito che il vecchio modo non era proprio corretto e che in realta’con 5/6 accorgimenti in piu’ il piatto puo’ veramente cambiare.

Io ho imparato a fare il risotto guardando mia mamma e mia nonna, loro sono entrambe Venete e questo piatto e’ sempre stato un “MUST” a casa nostra. Difficilmente si preprarava un piatto di pasta al sugo, piuttosto UN BEL RISOTTO!

A parte il classico e immancabile risi e bisi, abbiamo sempre fatto risotti con funghi ( grazie a mio papa’, instancabile ricercatore) con le verdure, zucchine carciofi, zucca, ma anche pesce o frutti di mare.

Ho imparato a fare il risotto in modo naturale, cosi’ come ho imparato ad allacciarmi le scarpe, o a lavarmi i denti e quindi ho sempre rabbrividito di fronte a chi condidera risotto un po’ di riso bollito con il sugo sopra.

Non sto a spiegarvi lo shock quando ho capito che invece, non ci avevo capito proprio nulla e che il vero risotto presuppone un preparazione un tantino diversa…

Ecco quindi una veloce lista di  DOES e dei DONT”S del risotto perfetto:

DO’S

-preparate  il condimento che volete utilizzare per il riso a parte ( verdure&co. vanno rosolate e messe da parte per poi essere amalgamate al riso a cottura avanzata, non devono cuocere per tutta la durata della preparazione del risotto.

-si a mantecare il riso una volta cotto ( spostando la pentola lontano dalla fiamma) con il burro o con l’olio, ma verificate che siano MOLTO freddi. Solo in questo caso si amalgameranno bene al riso e lo renderanno cremoso.

DONT’s

inutile mescolare il riso nella pentola dall’inizio, visto che l’amido viene rilasciato solo negli ultimi minuti di cottura

inutile tenere il pentolino del brodo al caldo sulla fiamma, basta che quando si aggiunge il brodo questo sobbolla nella pentola con il riso.

non impiattate mai il riso in un piatto fondo. Sul piatto piano il riso si disporrà in modo omogeneo e non rischierete che la parte a contatto con il fondo del piatto si raggrumi e si addensi troppo.

Ecco quindi la ricetta di oggi:

risotto porri e radicchio con gamberi sfumati al porto e mantecatura aromatizzata alla mentuccia.

Ho usato del riso Vilone Nano, facendolo con il radicchio mi sembrava giusto utilizzare un riso Veneto.

ingredienti per 4 persone

mezza cipolla

1 radicchio lungo

1 porro

300 gr di riso vialone nano

olio extravergine d’oliva

300 gr di gamberetti

1/2 bicchiere di vino bianco

3 cucchiai di Porto

un cucchiaio di mentuccia fresca tagliata finemente

1 lt di brodo vegetale

30 gr di burro

sale e pepe

Tagliate la cipolla a piccoli cubetti e fate rosolare meta’ della quantita’ che avrete preparato con l’olio d’oliva, poi aggiungete il radicchio tagliato a listarelle e il porro, anch’esso tagliato finemente.

nel frattempo lasciate ammorbidire il burro, lavoratelo con una forchetta e quando sara’ morbido unitevi la mentuccia.

Create una pallina con il burro ammorbidito e mettetela nel freezer.

Una volta che il radicchio e il porro saranno ben rosolati metteteli da parte.

Ora prende la pentola per il riso, fatevi rosolare l’altra meta’ della cipolla e poi unite il riso. Fatelo rosolare un po’ e poi sfumate con il vino bianco.

Ora bagnate il riso con il brodo fino a ricoprirlo completamente, tutti i chicchi dovranno essere ricoperti dal brodo.

Quando si sara’ assorbito bagnate nuovamente con il brodo.

Preparare i gamberi facendoli saltare in padella un paio di minuti con olio , sale e pepe. Poi sfumate con il porto e togliete dal fuoco.

Quando si sara’ assorbito di uovo aggiungete il radicchio e il porro, mescolate in modo che si inizi la fase della mantecatura e poi ricoprite nuovamente con il brodo. Dopo circa 18 minuti di cottura il riso sara’ pronto . Mescolatelo bene e poi togliete la pentola dal fuoco e lasciatela riposare coperta 1 minuto.

A questo punto mantecatelo con il burro che avete preparato in anticipo e se vi sembra che sia troppo asciutto aggiungete un pochino di brodo.

Impiattate mettendo il riso e guarnendo con i gamberi.

5 thoughts on “Risotto ai porri e radicchio con gamberi sfumati al Porto e mantecatura aromatizzata alla mentuccia.

  1. Fantastico! grazie! Adesso so’ cosa preparare per cena!! .. e ieri o proposto il tuo tiramisu’ alla festa del SuperBowl!! .. BUONISSIMO!!
    Un Bacione dalla calda.. ma oggi grigia Los Angeles !🙂 Valentina

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...